Ascent GroupAscent Group
Ascent Group. Consulenza aziendale

Cosa dobbiamo sapere sulla protezione dei dati personali

Il Parlamento Europeo ed il Consiglio d'Europa hanno adottato il 27 aprile 2016 il regolamento EU2016/679 sulla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali. Le sue disposizioni saranno applicabili in tutti gli Stati membri dell'Unione Europea a partire dal 25 maggio 2018. leggi tutto»

Nuove scadenze relative alla trasmissione delle modifiche salariali a ITM

L'anno 2018 apporta modifiche a tutti i livelli, incluso il Registro Generale della Evidenza dei Dipendenti e la sua presentazione a ITM tramite la piattaforma Reges. Secondo la Dcisione del Governo n. 905/2017, pubblicata il 19 dicembre 2017 nella Gazzetta Ufficiale n. 1005, esistono regolamenti in merito alle nuove scadenze per la trasmissione delle modifiche agli elementi contrattuali.

Pertanto, nell'agosto 2017, è stata introdotta una nuova norma che stabiliva che la modifica di qualsiasi clausola contrattuale deve essere registrata e trasmessa a ITM entro e non oltre un giorno prima della data della sua entrata in vigore, in tal modo rimuovendo le disposizioni del Codice che stabilisce il periodo di 20 giorni.
La regola rimane valida nel 2018, ma si aggiunge un'eccezione alle modifiche delle clausole salariali, con una scadenza di 20 giorni lavorativi dopo la modifica. leggi tutto»

Sintesi delle modifiche legislative nel 2018

L'anno 2018 è iniziato con molti cambiamenti nel piano fiscale, contenuti in vari atti normativi. Ecco perché stiamo cercando di fare un breve riassunto delle modifiche legislative che si svolgono quest'anno e un promemoria dei principali controlli e dichiarazioni da effettuare all'inizio dell'anno: leggi tutto»

La modifica del tetto massimo per le microimprese dal 1° gennaio 2018 e altre nuove regole fiscali

Con gli ultimi cambiamenti fiscali sono apparse alcune nuove informazioni relative al regime delle microimprese. Queste modifiche puntano il massimale fino a quale una società dovrà pagare l'imposta sul reddito della microimprese, l'applicazione del regime anche nelle aziende dei settori oggi esclusi e l'impossibilità delle aziende con un certo capitale sociale di cambiare il regime fiscale. I recenti cambiamenti includono anche misure per combattere l'esternalizzazione dei utili realizzati dalle società multinazionali.

Secondo l'Ordinanza di Emergenza del Governo n. 79/2017, pubblicata il 10 novembre, a partire dal 1 ° gennaio 2018, aumenterà il tetto massimo fino al quale un'azienda paghera l'imposta sul redito delle micro-imprese, cioè da 500.000 euro (come è attualmente) a 1.000.000 euro. In sintesi, le societa con un redito anuale entro 1.000.000 euro non pagherano imposta sul utile, ma pagherano l'imposta di 1% sul reddito.  leggi tutto»

Modifiche legislative relative ai contratti di lavoro e calcolo stipendi dal 2018

 L'Ordinanza n. 79/2017 riguardando la modifica del Codice Fiscale approvata dal Governo nel 08.11.2017 è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 10.11.2017. Questo porta importanti novità sia per i dipendenti che per i datori di lavoro.

La modifica principale riguarda il trasferimento dei contributi dal datore di lavoro al dipendente. Su un totale di 9 contributi calcolati e versati oggi dai datori di lavoro e dipendenti, a partire da 2018, ci saranno solo 3 contributi, ossia: leggi tutto»

Finalmente ci liberiamo del timbro! Sanzioni per i dipendenti dei enti pubblici se lo richiedono dopo il 30 Luglio!

Anche se sembra difficile da credere, in Romania, ci libereremo finalmente dal timbro obbligatorio!

Questa disposizione in realtà già esisteva dal 2015, quando un paragrafo della Legge 316 aveva eliminato l'obbligo aziendale di timbrare le rivendicazioni, dichiarazioni o altri documenti in relazione alle istituzioni o alle autorità pubbliche. Tuttavia, una gran parte dei dipendenti del settore pubblico hanno continuato a chiedere abusivamente l'applicazione del timbro su questi documenti.

Per migliorare la situazione, il 30 giugno 2017 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 507 un'Ordinanza Governativa che non solo ribadisce la mancanza dell`obbligo del timbro, ma anche qualifica come abusiva la richiesta dei funzionari che richiedono il timbro. leggi tutto»

A partire da Agosto CAS e CASS sono pagati al livello dello stipendio minimo anche per i dipendenti part-time!

Nella riunione di Governo da Giovedi, 20 luglio, è stato adottato l'atto normativo attraverso quale il datore di lavoro dovrà pagare i contributi CAS e CASS al livello del salario minimo sull'economia anche per i contratti a tempo parziale.

Pertanto, ai sensi della presente ordinanza, i datori di lavoro saranno tenuti a versare i contributi sociali e sanitari al livello dello stipendio minimo anche nel caso dei contratti a tempo parziale.

La misura viene presa anche se lo stipendio del lavoratore a tempo parziale, relativo al numero di ore lavorate, è inferiore allo stipendio lordo minimo garantito dal paese. Così, ad esempio, se il dipendente part-time guadagna 600 lei stipendio lordo, il datore di lavoro sarà obbligato a pagare il contributo per la pensione e il contributo della salute al livello del salario minimo di 1.450 lei stipendio lordo. leggi tutto»

Notizie legali e fiscali per 2017

A partire da 2017, sarà introdotta una serie di modifiche legislative. Alcune sono applicabile dal 1 ° Gennaio, le altre dal 1 ° Febbraio. Noi le abbiamo raggruppati in qualche categorie principali:

1. L'imposta sul reddito delle società:

  • i contribuenti che esercitano esclusivamente attivita nel campo del'innovazione, la ricerca e lo sviluppo saranno esenti dall'imposta sul utile nei primi 10 anni di funzionamento;
  • sarà esteso il termine per l'esenzione fiscale per quanto riguarda il profitto reinvestito in attrezzature tecnologiche, computer, elettronica e periferiche, ed anche il software.

2. L'imposta sul reddito per le microimprese leggi tutto»

Abbiamo il CAS ridotto dal 1° Ottobre 2014!

L'inizio dell'autunno sta portando delle nuove modifiche legislative, stavolta con un impatto positivo. Nella Gazzetta Ufficiale no. 687 del 19 settembre 2014 è stata pubblicata la legge n. 123 del 19 settembre 2014 che sta modificando la legge n. 571 del 2003 riguardando il Codice Fiscale.

Ai sensi delle nuove modifiche, che inizieranno ad applicarsi per il reddito dal ottobre, le nuove aliquote CAS saranno: leggi tutto»

Pratiche commerciali sleali

La concorrenza è sleale quando l'attività del commerciante è ottenuta utilizzando metodi illegali, contrariamente alle prassi commerciali abituali.
I processi che caratterizzano la concorrenza sleale sono numerosi. Queste, sia atti, sia fatti contrari alla legge ed alle pratiche leali, possono essere raggruppati in infrazioni, contravvenzioni e/o delitti civili. leggi tutto»

Copyright© 2005-2018, Ascent Group. All rights reserved. Powered by: Grafit SRL