Ascent GroupAscent Group
Ascent Group. Consulenza aziendale

blog di elena.manera

Nuove norme sulla consegna delle dichiarazioni fiscali

Secondo il progetto pubblicato dall'Agenzia Nazionale di Amministrazione Fiscale (ANAF), cominciando con il 25 ottobre 2010, le medie e grandi imprese avranno l'obbligo di consegnare online delle dichiarazioni fiscali.

Nell'ambito di questo progetto si prevede l'obbligo della consegna delle dichiarazioni fiscali riguardanti: i pagamenti al' Budget dello Stato, le assicurazioni sociali e fondi previdenziali, dichiarazioni rettificativi e dell'imposta sull'utile, dichiarazione per l'IVA, per l'accisa e imposta per il petrolio dalla produzione interna, ma anche le dichiarazioni riassuntive per consegne/acquisti/prestazioni di servizi intra comunitari che saranno depositate sul sito www.e-guvernare.ro.

Per gli contribuenti si mantiene l'opzione di scelta per la consegna elettronica delle dichiarazioni, come metodo alternativo. leggi tutto»

Dal 1 ottobre sparisce l'imposta minima!

Secondo le dichiarazioni dei rappresentanti del Governo, cominciando con il 1 ottobre, l'imposta minima verrà eliminata. L'imposta minima è stata introdotta dal 1 maggio 2009, insiemme ad altre modifiche fiscali, che avevano come scopo la diminuzione degli effetti della crisi economica, ma che alla fine hanno dimostrato un effetto opposto.

Seguito l'eliminazione dell'imposta minima, per il periodo 1 ottobre – 31 dicembre 2010 le società pagheranno l'imposta sull'utile di 16%.

L'ultima scadenza per il pagamento dell'imposta minima per il terzo trimestre 2010 è 25 ottobre. Cominciando con il 25 febbraio 2011, le società pagheranno l'imposta sull'utile per il quarto trimestre del 2010, conforme alle norme di calcolo in vigore alla data dell'introduzione dell'imposta minima. leggi tutto»

Il tasso di disoccupazione nella regione

Nell'attuale contesto europeo, le variazioni del tasso di disoccupazione sono particolarmente importanti in quanto si devono prendere decisioni per i grandi investimenti come per le piccole e medie imprese. Le previsioni sono molto triste: "Penso che non abbiamo visto la punta del tasso di disoccupazione, e questa sarà raggiunta da qualche parte nel 2010, I o II trimestre. Non credo che si raggiungerà un tasso del 10%, ma è soltanto una mia opinione ", ha detto l'economista della Banca Mondiale, Catalin Pauna.

Eccoci arrivati nel secondo trimestre del 2010 e con una panoramica del primo trimestre di quest'anno possiamo dire che le previsioni non sono affatto lontano da compiere. Se il tasso di disoccupazione in Romania per l'ultimo trimestre del 2009 era del 7,5% nel primo trimestre del 2010 ha raggiunto 8,3% a confronto del 5,6% nello stesso periodo dello scorso anno. leggi tutto»

Le Microimprese non esistono più cominciando con 1 gennaio 2010

In conformità con il comunicato del Ministero delle Pubbliche Finanze di Romania del 27 gennaio 2010, cominciando con il 1 gennaio 2010, i provvedimenti del Titolo IV “Imposta sui redditi delle microimprese”, le norme di applicazione nonché le altre disposizioni incidenti a questo sistema, non producono più effetti giuridici.

Ai sensi dell'art. 107 della Legge no. 571/2003 del Codice Fiscale, con ulteriori modifiche e integrazioni, il sistema fiscale per le microimprese, ha avuto un applicazione limitata nel tempo, fino al 31 dicembre 2009, a titolo di regolazione delle aliquote fiscali soltanto per il periodo 2007-2009. . leggi tutto»

Incertezza circa la quota fiscale d'imposizione per le micro imprese per il 2010

L'Ordinanza per la modifica del Codice Fiscale che si applica dal 1 gennaio 2010 è stata adottata e non contiene alcuna disposizione relativa all'imposta ridotta di 3%.

Conformemente al Codice fiscale applicato il 2010, pubblicato dall'Agenzia Nazionale di Amministrazione Fiscale, le micro imprese pagheranno dal 1 gennaio 2010 un'imposta sull'utile o reddito di 16%, dato che l'imposta ridotta sul reddito, di 3%, si applica fino al 31 dicembre 2009, cosi come viene stipulato nell'articolo 107 del Codice fiscale: “La quota d'imposizione sui redditi delle micro imprese è di : 2% per l'anno 2007; 2,5% nell'anno 2008; 3% nell'anno 2009”.

Il Ministero delle Pubbliche Finanze ha espresso l'intenzione di non modificare la quota di 3% per le micro imprese, con la possibilità di estendere l'applicazione di questa, con ancora un anno. Sono soltanto opinioni, perché per ora, non esiste ancora nessun atto normativo. leggi tutto»

Sono ancora deducibili le quietanze con il valore inferiore a 100 lei?

Con la Decisione del Governo 105/2009 sono stati abrogati i provvedimenti della Decisione 831/1997 per approvare i modelli comuni riguardanti l'attività finanziaria-contabile e delle norme metodologiche per la redazione e l'utilizzo di queste.

In base alle nuove normative, le società commerciali devono prendere in considerazione il fatto che le ricevute fiscali rilasciate dai dispositivi elettronici fiscali in base all'Ordinanza 28/1999 sono documenti che attestano il pagamento e vengono allegati al registro di cassa.

La registrazione in contabilità dei beni acquistati oppure delle spese eseguite dall'azienda e pagate con ricevuta fiscale (in contanti oppure con carta di credito) si possono registrare se:

  1. la società richiede al fornitore la fattura per i beni consegnati oppure per i servizi prestati, allegando la ricevuta fiscale emessa dal dispositivo elettronico fiscale
  2. oppure leggi tutto»

Il Ministero del Ambiente lancia una nuova selezione di progetti per la protezione del ambiente

Il Ministero del Ambiente e dello Sviluppo Durevole (MMDD), lancia la seconda sessione di selezione di progetti nel dominio della protezione del ambiente, per accordare assistenza finanziaria non rimborsabile nel quadro del Programma Operazionale Settoriale “Ambiente”.

I progetti devono essere elaborati in concordanza con gli obbiettivi e con la strategia di finanziamento Asse Prioritaria 4 – “Implementazione dei Sistemi Adeguati di Management per la Protezione dell'Ambiente” del POS Ambiente.

La richiesta di finanziamento (Modulo di applicazione) e la Guida del Richiedente sono disponibili sul sito internet del MMDD (www.mmediu.ro). La Guida del contiene dettagli riguardanti le condizioni di accedere al finanziamento come le istruzioni di compilazione e consegne delle richieste di finanziamento. leggi tutto»

Copyright© 2005-2019, Ascent Group. All rights reserved. Politica de confidențialitate (Privacy policy)