Ascent GroupAscent Group
Ascent Group. Consulenza aziendale

blog di liviu.tulcan

Le modifiche del Codice Fiscale applicate dal 1 luglio 2010

Cominciando con il 1 luglio 2010 entra in vigore l'Ordinanza di Urgenza 58 del 26.06.2010, ordinanza che porta una serie di modifiche delle imposte e delle tasse che interesserà tutti i settori di attività dell'economia nazionale.

Riproduciamo brevemente le modifiche apportate dalla presente Ordinanza.

Imposta sul utile

L'articolo 32 del Codice Fiscale viene modificato e ha il seguente contenuto:
"Art.32 Qualsiasi perdita realizzata dalle stabili sedi situate in paesi diversi dagli Stati membri dell'Unione Europea / Associazione Europea di Libero Scambio o situati in uno Stato con cui la Romania non ha concluso un accordo per evitare la doppia imposizione è deducibile solo dal reddito ottenuto dalla corrispettiva sede permanente. leggi tutto»

Le nuove società create non pagano imposta minima nel 2010

In conformità con le Normi d'applicazione del Codice Fiscale, i contribuenti fondati nel 2010 pagano imposta sul utile, però non pagano imposta minima.

Questa previsione è compresa nel punto 116 dalle norme d'applicazione del Codice Fiscale per l'articolo 18:

"11^6. I contribuenti fondati nel corso dell'anno non entrano sotto l'incidenza dei previsioni dell'articolo 18 allineato (2) per l'anno in quale si registrano all'ufficio del Registro del Commercio, però questi sono obbligati alla determinazione dell'imposta sul utile in conformità ai previsioni del titolo II “ Imposta sul utile” dal Codice Fiscale."

Il pagamento dell'IVA dopo l'incasso delle fatture

Lo Senato romeno a approvato il mese di marzo, il progetto di legge con il quale le persone giuridiche potrebbero pagare IVA entro 30 giorni dalla data dell'incasso della fattura e non entro il 25 del mese seguente a quello dell'emissione della fattura.

Questa proposta di modifica è contraria alla Direttiva Europea 112/2006, che specifica come regola generale che l'obbligo di pagamento nasce alla data di consegna dei beni, alla data di prestazione del servizio e alla data dell'incasso dell'anticipo prima della consegna o della prestazione.

Tuttavia, in deroga dalla regola generale, all'art. 66 della Direttiva Europea 112/2006 stabilisce che i Stati membri possono prevedere che l'IVA diventi esigibile, per certe operazioni o certe categorie di soggetti imponibili, al più tardi alla data dell'incasso. leggi tutto»

Rinvio del pagamento anticipato dell'imposta sul reddito

Conformemente ai provvedimenti dell'art. 34 comma 1 lettera b) del Codice Fiscale, attuato con l'Ordinanza di Urgenza 106 del 4 ottobre 2007 si dovevano effettuare dei pagamenti anticipati dell'imposta sul reddito cominciando con il I trimestre del 2010 ed il primo termine di pagamento doveva essere il 25.04.2010.

Ma all'ultimo momento, conformemente all'Ordinanza di Urgenza del 22 del 24 marzo 2010 con la modifica dello stesso articolo sono stati rinviati i pagamenti anticipati dell'imposta sul reddito fino al 2012, differite acconti per imposte sul reddito per i contribuenti in tale articolo, si procederà alla acconti delle imposte sui redditi nel 2012. leggi tutto»

L'imposta minima o l'imposta forfetaria nel 2010. Le tendenze e le aspettative

Nel 2010, oltre ad applicare l'imposta minima, che non ha alcuna logica economica, in Romania è stata modificato il sistema fiscale delle micro imprese da imposta sul reddito di un tasso del 3% sulle entrate, all'applicazione di un'imposta sul reddito di 16%, che ha ulteriormente gravato le imprese che già erano colpite dalla crisi economica.

Credo che, eliminando l'imposta sui redditi delle micro imprese e mantenendo l'aliquota minima, si contribuirà in modo sostanziale alla sospensione o alla chiusura di molte aziende e certamente ad aumentare l'evasione fiscale nel 2010. leggi tutto»

Come si applica l'esenzione dell'imposta per il profitto rinvestito?

Nel Monitore Ufficiale Romeno no.761 dal 9 Novembre si e' pubblicato la Legge no.329 dal 05.11.2009 che porta un supplemento al Codice Fiscale, essendo introdotto un nuovo articolo , Art.19 2. alienato (1) che prevede l'esenzione dell'imposta del profitto rinvestito.

Cosi, conforme alla legge, il profitto investito nella produzione e/oppure l'acquisto di equipaggiamenti tecnologici (macchine,attrezzamenti ed installazioni di lavoro), cosi come sono previste in sottogruppo 2.1 dal Catalogo che riguarda la classificazione dei mezzi fissi , usati con lo scopo dell'ottenimento di redditi imponibili, è esento dell'imposta.

L'esenzione dell'imposta si applica solamente per gli attivi considerati nuovi, in questo senso si capisce che non sono stati usati ulteriore all'entrata in vigore delle presente previste. leggi tutto»

Che modifiche del Codice Fiscale ci porta il 2010?

L'anno 2010 ci porta una serie di nuove modifiche del Codice Fiscale. Oltre quelle che si trovano nel stadio di progetto, oppure in centro dei dibattiti politici, esistono anche qualche modifiche che sono diventate già certezze, perché sono già convalidate da un atto normativo, l'ordinanza 109 del 7 Ottobre 2009 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale no.689 del 13.10.2009.

Le principali modifiche portate al Codice Fiscale si riferiscono al posto dell'erogazione e alla dichiarazione riassuntiva.

Cosi tramite OUG 109 dal 07.10.2009 e' stato modificato l'art.122 del Codice Fiscale, che riguarda il posto dell'erogazione dei servizi. leggi tutto»

Nuove tasse e meno deducibilità – le ultime modifiche del Codice Fiscale

Cominciando con il 1 Maggio 2009 sono entrate in vigore delle importanti modifiche del Codice Fiscale, con l'Ordinanza di Urgenza no. 34/2009. Riportiamo sotto le principali novità introdotte da questa.

L'introduzione dell'imposta forfetario

Una delle principali novità portate dall'Ordinanza di Urgenza 34/2009 è rappresentata dall'introduzione dell'imposta forfettario.

In questo senso è stato imposto l'obbligo per le persone giuridiche romene che pagano l'imposta sull'utile , di determinare l'imposta trimestrale attraverso il confronto tra l'imposta sull'utile trimestrale ed il tasso minimo forfettario trimestrale ed il pagamento dell'imposta al livello della somma più alta.

Per l'applicazione dell'imposta forfettaria, le somme corrispondenti per l'imposta minima, stabilite in base ai redditi totali registrati al 31 dicembre dell'anno precedente, sono le seguenti: leggi tutto»

Copyright© 2005-2020, Ascent Group. All rights reserved. Politica de confidențialitate (Privacy policy)