Ascent GroupAscent Group
Ascent Group. Consulenza aziendale

Stato di Emergenza in Romania. Cosa devono sapere le imprese?

Oggi, 16 marzo 2020, il Presidente della Romania ha firmato il Decreto che stabilisce lo stato di emergenza sul territorio della Romania, per un periodo di 30 giorni. Il presidente chiede al Parlamento di approvare la misura adottata, entro un massimo di 5 giorni dalla data di emissione.

Ecco alcune delle misure che hanno un impatto sulla vita economica e sociale:

Nel campo economico:

  • Il governo può adottare misure a sostegno degli operatori economici nelle aree colpite da COVID-19.
  • Le istituzioni e autorità pubbliche centrali e locali, autorità amministrative autonome, autorità autonome, società e società nazionali e società in cui lo stato o un'unità territoriale-amministrativa è azionista unico o di maggioranza, le societa private, introducono, ove possibile, nel periodo stato di emergenza, lavoro a domicilio o telemuntura, mediante atto unilaterale del datore di lavoro.
  • Al fine di combattere la diffusione delle infezioni COVID-19, le autorità pubbliche centrali possono richiedere le unità di produzione dei materiali e delle attrezzature necessarie per combattere questa epidemia.
  • I beneficiari dei fondi europei interessati dall'adozione delle misure di emergenza previste dal presente decreto possono decidere, insieme alle autorità di gestione / organismi intermediari, di sospendere i contratti di finanziamento conclusi a norma di legge.
  • Il Ministero dell'Economia, dell'Energia e dell'Ambiente rilascia, su richiesta, per gli operatori economici la cui attività è interessata nel contesto di COVID-19, dei certificati di situazione di emergenza basati sui documenti giustificativi.
  • Viene mantenuta la validità dei documenti rilasciati dalle autorità pubbliche che scadono durante il periodo di emergenza.
  • Durante il periodo di emergenza, i prezzi per i medicinali e le attrezzature mediche, per i generi alimentari strettamente necessari e per i servizi di pubblica utilità (elettricità e calore, gas, approvvigionamento idrico, servizi igienico-sanitari, combustibili, ecc.) possono essere fissati, limite del prezzo medio, dagli ultimi 3 mesi prima di dichiarare lo stato di emergenza.

Nel campo sanitario:

  • La liquidazione del congedo medico concesso alle persone in quarantena per COVID-19 sarà effettuata in via prioritaria fornendo importi supplementari nel budget FNUASS al livello richiesto.

Nel campo del lavoro e della protezione sociale:

  • Il governo può sostenere datori di lavoro e dipendenti colpiti dagli effetti della crisi COVID-19, mediante deroghe alle disposizioni legali in vigore.
  • Con l`ordinanza del Ministro del lavoro e della protezione sociale, vengono stabilite misure di protezione sociale per i dipendenti e le loro famiglie dei settori economici la cui attività è influenzata o interrotta in tutto o in parte dalle decisioni delle autorità pubbliche, durante lo stato di emergenza.
  • Durante lo stato di emergenza, le disposizioni della legge n. 19/2020 in merito alla concessione di giorni liberi ai genitori per la supervisione dei minori, in caso di chiusura temporanea delle unità educative, non si applica ai dipendenti del sistema di difesa nazionale, ai dipendenti dei penitenziari, al personale del unità sanitarie pubbliche e altre categorie istituite con ordinanza del Ministro degli affari interni, del Ministro dell'economia, dell'energia e delle imprese e del Ministro dei trasporti, delle infrastrutture e delle comunicazioni, a seconda dei casi;
  • Durante lo stato di emergenza, vengono sospesi i controlli effettuati dai datori di lavoro, dagli ispettorati del lavoro territoriale, ad eccezione dei controlli ordinati dal ministro del lavoro e della protezione sociale, quelli ordinati dall'ispettorato del lavoro per l'attuazione delle decisioni del Comitato nazionale per le situazioni di emergenza, quelle necessarie per rispondere alle comunicazioni che sostengono di commettere determinati atti con un alto grado di pericolo sociale e di indagare sugli infortuni sul lavoro.
  • Viene mantenuta la validità dei contratti collettivi di lavoro e dei contratti collettivi durante lo stato di emergenza.
  • Durante lo stato di emergenza, è vietato dichiarare, innescare o eseguire conflitti di lavoro collettivi nelle unità del sistema energetico nazionale, dalle unità operative dei settori nucleari, dalle unità a fuoco continuo, dalla salute e dal sociale unità di assistenza, telecomunicazioni, radio. e la televisione pubblica, dal trasporto ferroviario, dalle unità che forniscono trasporto pubblico e servizi igienico-sanitari delle località, nonché la fornitura di gas, elettricità, calore e acqua da parte della popolazione.
  • In deroga alle disposizioni dell'ordinanza di emergenza del governo n. 111/2010 per quanto riguarda il congedo e l'indennità mensile per l'allevamento di bambini, la persona autorizzata mantiene l'incentivo all'inserimento, in caso di perdita del posto di lavoro a causa degli effetti dell'epidemia di COVID-19.

Nel campo della giustizia:

  • Le prescrizioni e le scadenze di qualsiasi tipo non iniziano a fluire e, se hanno iniziato a funzionare, sono sospese durante lo stato di emergenza.
  • Durante lo stato di emergenza, l'attività del tribunale continua nei casi di emergenza speciale, istituiti dagli organi direttivi dei tribunali. Il giudizio sui processi civili, diversi da quelli stabiliti come emergenze speciali, è completamente sospeso durante lo stato di emergenza da esso istituito, senza che sia necessario alcun atto procedurale a tale scopo.
  • Durante lo stato di emergenza, l'attività dell'Ufficio del Registro Commecio Nazionale delle imprese e degli uffici del registro delle imprese dei tribunali continua per quanto riguarda la registrazione delle menzioni riguardando le persone giuridiche e le persone fisiche iscritte nel registro delle imprese ed è svolta per via elettronica su richiesta di registrazione delle dichiarazioni e dei documenti allegati in forma elettronica, con la firma elettronica estesa incorporata, allegata o logicamente associata.

Altre misure:

  • Durante lo stato di emergenza, i corsi in tutte le unità e istituti di istruzione sono sospesi.
  • Durante lo stato di emergenza, le autorità della pubblica amministrazione centrale e locale prenderanno misure per organizzare l'attività in modo da evitare, per quanto possibile, il contatto diretto tra le persone, anche utilizzando mezzi elettronici di comunicazione.
  • Durante lo stato di emergenza, le scadenze legali fissate per risolvere le richieste fatte nell'esercizio del libero accesso alle informazioni di interesse pubblico, così come le petizioni sono raddoppiate.

In conclusione, nei prossimi giorni il Governo Rumeno adotterà una serie di decisioni per attuare le disposizioni del decreto.
 

 

Copyright© 2005-2020, Ascent Group. All rights reserved. Politica de confidențialitate (Privacy policy)