Ascent GroupAscent Group
Ascent Group. Consulenza aziendale

Sintesi delle modifiche legislative nel 2018

L'anno 2018 è iniziato con molti cambiamenti nel piano fiscale, contenuti in vari atti normativi. Ecco perché stiamo cercando di fare un breve riassunto delle modifiche legislative che si svolgono quest'anno e un promemoria dei principali controlli e dichiarazioni da effettuare all'inizio dell'anno:

  • se ci sono ancora società senza firma elettronica, sarà urgente prenderne possesso perché a febbraio le dichiarazioni di gennaio saranno presentate solo elettronicamente;
  • la data di scadenza per le tasse locali è marzo e settembre; è anche importante ricordare l'obbligo di rivalutare le proprietà almeno una volta ogni tre anni al fine di evitare una tassazione eccessiva;
  • il limite per la dichiarazione Intrastat per il 2018 è rimasto invariato rispetto al 2017: per le consegne e gli acquisti, il limite è di 900.000 lei;
  • il file di prezzo di trasferimento: deve essere presentato dai principali contribuenti entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi solo se eccedono EUR 200.000 di interessi o EUR 250.000 di servizi o EUR 350.000 di vendite / acquisti di merci;

Altri contribuenti che devono presentarlo entro 90 giorni dalla data della richiesta: solo se eccedono EUR 50.000 di interessi o EUR 50.000 di servizi o EUR 100.000 di vendita / acquisto di beni. Gli altri contribuenti non hanno nessun obbligo su questo file, ma tutte le transazioni infragruppo devono rispettare il principio del valore di mercato;

  • la quota del 10% di contributi per la salute viene estesa ad altri redditi: coloro che guadagnano reddito da fonti diverse dai salari, oltre 22.800 lei, devono la somma di 570 lei trimestrali a: 25 marzo, 25 giugno, 25 settembre, circa 20 dec. Se la persona ottiene reddito da altre fonti al di sotto di tale importo, può optare per l'assicurazione sanitaria per un periodo di un anno ma contribuisce anche con lo stesso importo di 570 lei / trimestre (art.170 comma 7 del codice fiscale) Modulo 600 - 31 gennaio;

Se una persona non riceve alcun reddito (e non è esonerato dal pagamento, come: pensionati, disoccupati, assistiti socialmente, disabili, ecc.), deve pagare un contributo alla salute di 190 lei / mese, o 1.330 lei, quando ha bisogno di assicurazione (art.180 comma 1 del codice fiscale) Form 604;

I cittadini stranieri che non risiedono in Romania e rimangono nel paese per meno di 90 giorni non sono obbligati a pagare questo contingente e coloro che risiedono in Romania ma contribuiscono al sistema di assicurazione sanitaria pubblica nel loro paese dovranno dimostrare questo presentando il modulo E104 ;

  • attenzione per le persone che lavorano all'estero e non hanno completato alla partenza Il questionario per determinare la residenza fisica del residente fiscale quando va via dalla Romania, possono pagare un canone mensile. Il documento può essere presentato da un delegato, senza necessità di un mandato notarile a tale scopo;
  • limite di microimpresa: EUR 1.000.000 (1 EUR = 4.6597), le stesse aliquote fiscali (1% o 3%) sono mantenute. Non possono essere microimprese le società il cui capitale sociale è detenuto dallo Stato o unità amministrativo-territoriali o quelle in dissoluzione, seguite da liquidazione - termine di dichiarazione 31 marzo;
  • trasferimento da non pagatore a pagatore IVA: limite di 220.000 lei - dichiarato fino al 10 gennaio, e il pagatore sarà dal 1 ° febbraio;
  • modifica del vettore fiscale per il periodo IVA (mensile, trimestrale): il limite di 100.000 EUR / anno (modulo 010 in caso di variazione del vettore - 15 gennaio o 094 se rimane trimestrale - 25 gennaio);
  • verifica del limite IVA alla riscossione: se il fatturato supera l'importo di 2.250.000 lei, il contribuente deve pagare l'IVA normalmente - 31 gennaio;
  • i contributi salariali possono essere dichiarati / pagati trimestralmente solo se il contribuente ha un fatturato inferiore a 100.000 EUR e ha una media di 3 dipendenti;
  • nel caso di contribuenti che superano un reddito annuo lordo di 100.000 euro, devono passare alla tassazione delle quote di reddito entro il 31 gennaio;
  • L'imposta divisa (GEO 23/2017 e legge 275/2017) è obbligatoria per le società in fallimento, le società pubbliche e le società con debiti superiori a 15.000 (grandi imprese), 10.000 (imprese medie) o 5.000 individui) che non saranno estinto a gennaio, o con debito superiore a 60 giorni dalla scadenza. Si applica dal 1 ° marzo 2018.

Le società non registrate ai fini IVA non saranno in alcun modo influenzate dalle negoziazioni con società che applicano la divisione IVA.
Coloro che optano per l'IVA divisa dovranno applicarlo per un periodo di almeno 1 anno (beneficio per l'opzione IVA divisa: riduzione del 5% dell'imposta sul reddito / utili per tutta la sua applicazione).
Coloro che sono tenuti ad applicarlo possono uscire dal sistema almeno sei mesi dopo che non si trovano più in una delle situazioni che hanno portato all'applicazione del regime di scissione IVA.

Merita di ricordare acnhe:

  • il salario minimo è aumentato da 1.450 lei a 1.900 lei;
  • l`imposta sul reddito che scende dal 16% al 10% per le persone che percepiscono redditi da salari, pensioni, lavoro autonomo.

Per ulteriori domande o chiarimenti, non esitate a contattare i consulenti di Ascent Group. Trovaci attraverso la nostra pagina Facebook o LinkedIn o via email.

 

Copyright© 2005-2018, Ascent Group. All rights reserved. Politica de confidențialitate (Privacy policy)